L’importanza del “Monopodalip Training”

Viviamo in continua stance monopodalica, ma alleniamo il corpo quasi sempre in posizione bipodalica.

Ci precludiamo il coinvolgimento degli stabilizzatori e le competenze funzionali che servono al SNC per i gesti quotidiani.

Se non hai ancora raggiunto una buona mobilità in bipodalica, puoi iniziare con i monopodalici per dare meno sollecitazioni alla bassa schiena. Non trascurare flessibilità e/o mobilità anche in monopodalico, lavorando adeguatamente su flessori ed estensori dell’anca.               A prescindere dalla mobilità e stabilità, se vuoi veramente “allenare i glutei” non puoi esimerti dal valutare il timing d’attivazione e dall’allenamento monopodalico.

– RFE SPLIT SQUAT
– AFFONDO BULGARO
– SQUAT CON PIEDE ELEVATO POSTERIORMENTE SUL BOX
– ETC ETC ETC…
NON IMPORTA COME LO CHIAMI, L’IMPORTANTE È L’ESECUZIONE!

Mentre lo esegui pensa all’attivazione dei glutei, anche quello della gamba posteriore e mantieni gli addominali contratti, per stabilizzare adeguatamente.

Il controllo del core è molto importante dato che il piede dietro può creare un inarcamento della schiena. Se fatto correttamente puoi migliorare la flessibilità dinamica dei flessori dell’anca e costruire la forza applicando pesi importanti con una compressione spinale limitata.

Leave Comment